Page 20 - UNC 3-2020
P. 20

                                 lo per guardare con sereno
ottimismo al cammino che
ci attende, in risposta al desi-
derio di fedeltà alla chiamata
dello Spirito, che sentiamo
sempre vivo e operante in
noi. Viene pertanto più che
spontaneo il nostro canto di
lode al Signore, che guarda
con particolare predilezione
alla “umiltà della sua serva”.
La consapevolezza che in
questi ultimi anni la Famiglia
mostra maggiore chiarezza
di idee, esperienze in atto di
unità e promettente vivacità,
motiva un sano “ottimismo”
nel proiettarci verso il pros-
simo Capitolo e la Seconda
Assemblea generale della Fa-
miglia. entiamo quindi che il
nostro viaggio in questo im-
portante periodo non parte dal nulla. Quello che abbiamo vissuto in questi anni, e partico- larmente nell’ultimo, ha dato conferma e risal- to a quanto vogliamo avere sempre presente nella nostra vita: la persona di Gesù sacerdote servo, amico e modello nostro, centro della vita individuale e comunitaria.
La nostra vita oggi
Una Famiglia che cresce
Nella valutazione del cammino che la Fami- glia sta facendo, pur verificando in essa fra- gilità, lentezze e stanchezza in alcune realtà, sentiamo di riconoscere un generale fervore di crescita che fa ben sperare per quel futuro che il Signore ci chiama a costruire, a partire dal presente, arricchito di fede e di amore. Consta- tiamo infatti con piacere e ci danno conforto la partecipazione attiva e l’entusiasmo riscon- trato nel fare i primi passi di preparazione al Capitolo e all’Assemblea della Famiglia. Ab- biamo toccato con mano una diffusa gioia di camminare insieme religiosi, sorelle e amici per costruire qualcosa di nuovo. Ne è la prova
I partecipanti alla Consulta realizzata online
la presenza allargata nei numerosi laboratori costituitisi in tutte le nostre realtà pastorali. Nel percorso di preparazione al Capitolo e all’Assemblea sentiamo particolarmente inco- raggiante l’avvio di proposte di collaborazio- ne che coinvolgono tra loro più comunità con l’intento di riflettere su temi particolari quali la pastorale del lavoro assunta dalla Delegazione argentina, la nostra pastorale diaconale assun- ta dai confratelli del Brasile e ancora la condu- zione comunitaria assunta dalle delegazioni di Guatemala e Brasile.
Segni che lo spirito di Famiglia continua a cre- scere sono anche:
- Il crescente numero di laici che frequentano le nostre case conoscendoci sempre più profon- damente e sentendosi "di casa".
- La fedeltà e la partecipazione ai tre ritiri an- nuali di famiglia, realizzati in quasi tutte le no- stre realtà pastorali e con la presenza di nume- rosi religiosi e amici.
- L'accoglienza e la partecipazione alle Soste a Betania, agli Esercizi spirituali ottoriniani, agli Impegni di Vita sia tra gli Amici come anche nelle comunità religiose, nonché la partecipa- zione condivisa alle proposte formative.
 20 UNITÀ NELLA CARITÀ


































































   18   19   20   21   22