Page 46 - UNC 3-2020
P. 46

                                 ADDIO
ALLA PARROCCHIA DI SAN GAETANO
Il superiore generale della Pia Società San Gaetano don Venanzio Gasparoni, spiacente di non poter essere presente all'addio alla parrocchia a causa della pandemia, invia una lettera letta durante la celebrazione
  Passaggio di consegne della parrocchia
Saluto di un laico della comunità
Reverendo mons. Erwin Federico García Arandi, carissimi fratelli e sorelle delle co- munità parrocchiali di San Gaetano, San Vincenzo, Santo Stefano,
era l’anno 1975 quando alcuni sacerdoti e diaconi della Pia Società San Gaetano sono arrivati in que- sta zona e timidamente hanno fatto i primi passi per dare vita ad una comunità cristiana.
Mattone su mattone, con la partecipazione di mol- te persone di buona volontà, sono sorte lentamente una bella chiesa e funzionali opere parrocchiali.
Ma soprattutto, mattone su mattone è cresciuta una comunità viva di cristiani, composta da numerose persone innamorate di Cristo, desiderose di cammi-
nare insieme nell’ascolto della parola del Signore. A distanza di 45 anni la Pia Società San Gaetano deve ritirarsi da questa meravigliosa comunità per riconsegnarne la cura pastorale all’arcidiocesi di Città del Guatemala.
A noi piange il cuore dover riconoscere la nostra po- vertà e fare questo passo, che è motivo di sofferenza anche per molti di voi.
Ci conforta il pensiero che i sacrifici donati dai no- stri religiosi durante questi anni non sono andati a vuoto, ma hanno prodotto tanti buoni frutti. Qui la Chiesa di Dio è viva. Qui l’amore continua a tra- sformarsi in servizio agli altri e in carità.
Il nostro primo grazie va dunque al Signore che ha
46 UNITÀ NELLA CARITÀ
   




















































































   44   45   46   47   48