Carissimi Amici!
Stiamo vivendo questo evento raro della pandemia, la sta affrontando l’ umanità intera, e di fronte a questa realtà dobbiamo comunque impegnarci a cercare risposte nella difficoltà… soprattutto in ciò che ci è stato affidato.

Così come gruppo di collaboratori, colleghi e volontari, con la preziosa presenza dei nostri Sacerdoti cerchiamo di trovare i modi migliori per mantenere costanti i rapporti con i nostri bambini e le loro famiglie; ancor più che fra poco festeggeremo il 15° anno di servizio nella comunità il 16 settembre. È un giorno molto importante per noi e, nonostante siamo tutti emozionati e felici per questo traguardo, l’assenza del diacono Piero ci rattrista e allo stesso tempo siamo certi che lui che ci ha animati a questo servizio, ci accompagna ancora con il suo sorriso.

Assieme abbiamo elaborato delle vie alternative per continuare a sostenere le nostre famiglie che affrontano e combattono delle situazioni molto complesse, e nella maggioranza dei casi senza risorse a cui attingere. Per questi motivi il nostro ruolo è di fondamentale importanza nell’educare e supportare la motivazione allo studio dei nostri bambini e ragazzi. Con creatività condividiamo su FaceBook e whatsapp alcuni scritti, proponiamo delle brevi ma significative attività e poi garantiamo il momento in cui vengono a ritirare la Merenda nella nostra struttura.

Anche qui ci vuole creatività per fare ogni giorno la merenda sostanziosa, visto che per molti questo è l’ultimo pasto della giornata. La cosa fondamentale è che i nostri bambini e le loro famiglie sentano che siamo tutti uniti, perché come dice Papa Francesco “Nessuno può restare solo in questo momento..”

Con queste poche righe desideriamo farvi sapere che vi vorremmo abbracciare tutti, accorciando la distanza con voi. Anche per noi, sapere che non siamo soli ci riconforta l’anima, uniti vinceremo questa battaglia, che la vinceremo con Fede in Dio. Ogni nuovo giorno è un giorno in meno verso la fine dell’epidemia, ma soprattutto desideriamo ringraziarvi ancora una volta perché vegliate sui nostri bimbi che oggi più che mai hanno bisogno di una buona dose di Amore, e ciò ci permette pensare che non tutto è perduto, che questo è il tempo di imparare, di conoscerci, conoscere l’altro e trovare il lato positivo… che ci sono persone come voi disposte a donare.
Non è tutto perduto finché ci sono persone che si riuniscono nelle cappelle (Chiesette della parrocchia) e nei centri comunitari per preparare i pasti comunitari…

Niente è perduto finché ci sono volontari competenti di economia domestica che riescono a “moltiplicare” la merce e il denaro perché siano sufficienti per arrivare a fine mese!
Niente è perduto quando ci sono volontari che pensano alle migliori strategie, anche se nelle limitazioni, per continuare a studiare assieme!

Niente è perduto finché esistono persone solidali come voi Padrini e Madrine che portiamo nel cuore.

Chi dice che è tutto perduto, se sui visi dei nostri bambini rimangono indelebili i sorrisi, grazie alla Vostra Generosità!?

¡¡¡¡Gracias!!!!