S. Paolo è convinto di poter insegnare con successo solamente quando un Altro ha già insegnato. State attenti e cercate di capire queste parole perché sono parole tremende. Si tratta di una verità chiarissima, di un chiodo che dovete mettervi in testa. È inutile che un papà e una mamma vogliano mettere al mondo un figlio se non interviene il Signore creando l’anima. La vita è opera del papà, della mamma e di Dio: Dio, papà e mamma insieme.

 

Ora vorrei dire che il dare la vita spirituale alle persone è qualcosa di simile: è necessario l’apostolo, perché il Signore l’ha voluto necessario, ma dietro c’è Dio e se Dio non è andato avanti prima e non ha predisposto il cuore, non c’è niente da fare!

 

Una predica, anche se venisse da un santo, anche se si trovasse scritta sul più bel libro, se prima non è passato Dio nel cuore di chi ascolta, resta senza frutto, come quando sopra l’asfalto si mette la semente più selezionata di questo mondo e non attecchisce. Portate in piazza tutte le sementi più selezionate e seminatele: non attecchiscono. Prendete la cima di un campanile dove c’è soltanto un po’ di terra, mettete là una semente e subito nasce una pianta. Perché? Perché prima è stato preparato il terreno da Dio, il quale si è servito, forse, di un uccellino che è andato e vi ha messo qualcosina là in cima.