PRIMO PIANO

ASK THE BOY – CHIEDI AL RAGAZZO

 

Ask the boy (chiedi al ragazzo) è uno degli slogan centrali del progetto educativo di Baden Powell, fondatore del movimento scout. Cioè per risolvere un problema che coinvolge il ragazzo, prima di chiedere all’adulto devi chiedere al ragazzo.

Sembra comunque che i ragazzi stessi siano ora decisi a farsi ascoltare. La manifestazione del 15 marzo scorso per protestare contro il cambiamento climatico ne è una dimostrazione. A questo sciopero mondiale hanno partecipato moltissimi ragazzi in 1700 città in oltre 100 paesi del mondo (un milione solo in Italia).

“Una data importantissima e fondamentale per la nostra epoca – ha scritto Luigino Bruni in Città Nuova -. Una novità che dovrebbe farci fermare tutti a riflettere in profondità su molti dei suoi significati. Le ragazze e  i ragazzi hanno anche un loro proprio punto di vista ragionato sul mondo. Gli adolescenti, come gli adulti, fanno molte cose e con le loro azioni cambiano e migliorano il mondo. Ciò che però dimentichiamo troppo spesso è che i ragazzi e le ragazze oltre a fare sanno anche pensare. In questi giorni stiamo vedendo che hanno idee anche sull’economia, sulla politica e, ancora di più sull’ambiente. Pensano diversamente dagli adulti, ma pensano eccome, perché non occorre diventare adulti per iniziare a pensare veramente. Il pensiero-ragazzo è stato ed è il grande assente nel dibattito pubblico fino a questo 15 marzo. Ora è finalmente arrivato, e se non vogliamo perdere un appuntamento decisivo con la storia, non dobbiamo permettere che esca di nuovo”.

Don Luciano Bertelli